La costruzione di pratiche di socialità nei processi lavorativi

Ricercatore

Valeria Piro

Macro ambito di ricerca

Studi sociologici

Progetto di

Devi Sacchetto, Università degli Studi di Padova

Nel 2015 vi erano circa 2,4 milioni di lavoratori/trici migranti, pari a poco meno del 10% degli occupati complessivi; di questi circa il 40-50% risulta iscritto a un sindacato. I luoghi di lavoro costituiscono un contesto nel quale vi sono occasioni di inclusione e partecipazione attiva alla vita lavorativa e quotidiana, così come di discriminazione e di esclusione. Questo progetto di ricerca analizza quindi i rapporti sociali tra lavoratori e lavoratrici italiani e stranieri nell’ambito dei luoghi di lavoro. Inoltre, la ricerca si soffermerà sullo studio delle relazioni tra i/le migranti e le organizzazioni sindacali. In particolare, le domande a cui si cercherà di rispondere sono: qual è il ruolo del genere, del colore della pelle e della cittadinanza nelle pratiche sociali che si sviluppano nei processi lavorativi? Come incidono i processi di sub-appalto e di precarizzazione nei rapporti sociali quotidiani? La presenza di migranti modifica le strategie sindacali? Come si ripercuote la segmentazione dei processi lavorativi nei rapporti tra i sindacati e i lavoratori (italiani e migranti)?

La ricerca intende svilupparsi lungo due assi. Il primo è uno studio della letteratura sulle migrazioni internazionali, sui processi lavorativi e sulle relazioni industriali. Il secondo è un’analisi empirica svolta con metodi qualitativi (interviste e focus group). Verranno scelti due luoghi di lavoro e due sedi di organizzazioni sindacali provinciali. La proposta è di uno studio di due stabilimenti della macellazione della carne e due strutture provinciali sindacali, uno in Veneto e uno in Emilia-Romagna, vista l’importanza delle due regioni in questi processi lavorativi caratterizzati da una forte presenza di migranti e da forme di segmentazione del lavoro.

Outcomes

Lo studio è volto a far emergere pratiche sociali, forme di segmentazione dei processi lavorativi e specifiche strategie sindacali da mettere a confronto con altri casi a livello europeo. Si prevede la pubblicazione di almeno due articoli su riviste specialistiche, un volume e cinque brevi articoli su riviste generaliste. Le pubblicazioni mirano a promuovere una sociologia pubblica e quindi una riflessione e una discussione che superi i confini accademici. Si prevedono quattro momenti seminariali e un Convegno finale.

Timeline

Fase 1 (ottobre 2018 – marzo 2019): individuazione dei luoghi di lavoro e delle sedi sindacali in cui svolgere la ricerca, raccolta di almeno metà delle interviste e avvio dell’analisi degli aspetti teorici; pubblicazione di almeno un breve articolo su una rivista generalista.

Fase 2 (aprile – settembre 2019): completamento delle interviste, organizzazione di almeno un focus group; pubblicazione di due articoli su riviste generaliste e di uno su una rivista scientifica.

Fase 3 (ottobre 2019 – marzo 2020): svolgimento dell’altro focus group e organizzazione delle presentazioni dei risultati attraverso quattro momenti seminariali, aperti al pubblico (i primi due presso l’Università di Padova e nella sede di Veneto Lavoro; i successivi nelle due sedi sindacali prescelte); pubblicazione di altri due brevi articoli su riviste generaliste e di uno su una rivista scientifica e organizzazione di un Convegno finale presso l’Università di Padova; preparazione di un volume con i risultati completi.
Devi Sacchetto (supervisore) è Professore Associato di Sociologia del lavoro, abilitato a professore di prima fascia (2017). Dal 2003 insegna presso l’Università di Padova con esperienze di insegnamento anche presso l’Università di Bergamo. Si occupa di processi lavorativi e migrazioni con particolare attenzione ai Paesi dell’Europa orientale. E’ stato referee per numerose riviste italiane e straniere oltre che valutatore di progetti di ricerca di atenei italiani. E’ stato visiting researcher in diverse università e ha partecipato in qualità di relatore e di responsabile di panel a numerosi convegni in Italia e all’estero e responsabile scientifico di diversi convegni e seminari. Ha pubblicato due monografie come unico autore e una monografia in collaborazione con altri due colleghi, oltre a numerosi articoli in riviste e volumi collettanei.

Il gruppo di ricerca è composto dal dott. Maurizio Rasera, ricercatore presso l’Ente strumentale regionale Veneto Lavoro; la Prof.ssa Gabriella Alberti, Associate Professor alla Leeds University Business School, che ha studiato a lungo i processi lavorativi, i fenomeni migratori e le trasformazioni delle organizzazioni sindacali a livello internazionale. Nel progetto sono coinvolti inoltre i colleghi del gruppo di ricerca Slang (Slanting Gaze. On Social Control, Labour, Racism and Migration) dell’Università di Padova, Prof.ssa Annalisa Frisina, Francesca Vianello, Francesca Alice Vianello. Il progetto mira infine a coinvolgere alcune organizzazioni sindacali con le quali il proponente ha già collaborato in passato.
Informativa sui cookie

Il presente sito utilizza i "cookie" per facilitare la navigazione. Puoi avere più informazioni nella pagina: Informativa sui Cookie.

Se scegli di proseguire chiudendo il banner, acconsenti all'uso dei cookie.

OK